Tubici

Mesi fa Future ha avuto l’ opportunità di relazionarsi e di porre qualche domanda a Domenico Iovine, affermato architetto, e a Vincenzo Sabatino, stimato Interior Designer, insieme cofondatori dell’ ormai spopolante marchio Tubici, il quale propone collezioni di innovative borse da collo. 

Le mini bags Tubici hanno fatto impazzire il mondo della moda, i consumatori le adorano letteralmente e ne capisco il perchè: sono tutte oggettivamente belle, versatili, colorate, promotrici di individualità e personalità.

Se ci seguite ed avete imparato a conoscerci un pò, in questo breve tempo passato dalla nascita di Future, saprete ormai che a me, come al resto del team, non interessa però fermarci alla superficie delle cose. Che si tratti di una tematica d’ attualità, della vita di un’ artista, o  della possibilità di interrogare protagonisti del mondo della moda di oggi, il punto rimane, e rimarrà  sempre, quello di scavare più possibile, alfine di poter arrivare a catturarne l’anima, oltre che poter fornire a voi nuovi spunti di riflessione.

Per questo motivo, l’intervista che leggerete ai due noti creativi, non riguarderà principalmente la descrizione dei loro articoli, né la scelta dei singolari nomi di città che caratterizzano ogni loro pezzo. 

Tubici basa le sue fondamenta sulla filosofia Happy & Hedonistic : felicitá ed edonismo, due parole molto complesse, da usare, a mio parere, con cautela. Per questo motivo  ho voluto approfondirne il significato assieme a chi li ha posti come pilastri della loro creatività, spero siate curiosi di leggere le loro risposte al riguardo.

Un altro tema non è sfuggito ai miei occhi: la scelta di pelle vera per la realizzazione delle mini bags, le quali , come descritto nello stesso sito Tubici, sono accessori “da mettere vicino al cuore”.

Prima di lasciarvi, finalmente, alla lettura di questa interessante intervista, pongo anche a voi due  domande: 

Stiamo vivendo in un mondo ormai cadente a pezzi, che ci implora, ormai da fin troppo tempo, di cambiare visione, cambiare abitudini, che ci chiede un radicale cambio di rotta capace di  allontanarci dall’ innato e smisurato egoismo che caratterizza il genere umano, lo stesso che antepone il proprio piacere a tutto il resto. Non pensate sia arrivata l’ora di iniziare ad ascoltare? 

Non pensate che la ricerca di bellezza dovrebbe andare di pari passo con la ricerca di giustizia ed amore per tutto ciò che ci circonda? 

Essendo, le mini bags Tubici, un innovativo punto d’ incontro, tra il concetto di borsa e gioiello da collo, fanno risaltare la volontà di staccarvi da ogni tipo di classificazione, etichetta o genere, tanto da domandarsi se alla base di tutto non ci sia stata la voglia di creare qualcosa che potesse riflettere lo spirito bramante di libertà, dai passati dogmi, delle nuove generazioni, era dunque questo uno dei vostri scopi ?

Assolutamente si! Dal primo momento abbiamo cercato di sdoganare un prodotto che non avesse una ben precisa connotazione stilistica, ne stagionale, qualcosa che una persona potesse indossare liberamente proprio per esprimere al meglio se stesso in ogni momento della giornata.

Avete affermato che i vostri accessori devono rappresentare chi li indossa, spronando chiunque voglia, a osare con i colori, le combinazioni e l’utilizzo versatile al fine di rendere ogni pezzo più unico possibile.
In merito a ciò, quanto pensate sia importante oggi la ricerca di una propria unicità e diversità, in un mondo che spesso spinge ad omologarsi alla massa?

Ormai con l’utilizzo costante che facciamo dei social ci vengono propinate immagini e stereotipi a raffica, ed inevitabilmente veniamo influenzati da ciò che ci viene proposto, a volte pur non accorgendocene ci troviamo omologati l ‘uno all’altro sempre di piu. Noi pensiamo che sia fondamentale esprimere se stessi in maniera personale questo di certo puo aiutarci ad emergere in qualsiasi campo.

Quando parlate di filosofia “Happy & Hedonistic” di Tubici, fate spesso riferimento agli anni 80 e 90 e a figure iconiche come Kate Moss, ma ciò che Future vorrebbe sapere, è se ci sia un’ ulteriore fonte d’ispirazione riconducibile al concetto edonistico dell’ 800 e inizio 900 e i suoi maggiori esponenti.
Le vostre idee e creazioni sono ispirate al pensiero di grandi nomi quali : Wilde, D’Annunzio, Mallarmè e gran parte degli esteti e degli “artisti maledetti” ? Tutti loro erano accomunati da un bisogno di ribellione e i loro unici dei sembravano essere bellezza, arte e piacere, eppure ci hanno lasciato importanti messaggi morali. Oggi rivedete la stessa voglia di ribellione e di cruda verità nell’edonismo contemporaneo?

Il nostro pensiero a dire il vero è meno filosofico ed articolato! Quando parliamo di edonismo ci riferiamo puramente al “piacere” al piacere che si può provare indossando un accessorio che ci piace, al piacere che si può provare quando fai shopping e alla sensazione di benessere che ne deriva è, infatti, da li che deriva l’acronimo TUBICI “treat u better is cool indeed” .

E’ noto il vostro utilizzo di pellame animale per la creazione delle vostre borse.
Come mai, in un momento di boom per i materiali in eco pelle e di necessità di scoprire nuovi modi per far conciliare qualità e bellezza con il rispetto dell ‘ ambiente, avete voluto incentrare la vostra produzione sull ‘utilizzo di pelle vera? L’attenzione di Future, nello specifico, é stata catturata dall’utilizzo di Tubici, di animali esotici e di specie che oggi sarebbe giusto iniziare a tutelare, al fine di proteggere la già compromessa biodiversità della terra. Perché non prediligere, a questa vostra scelta, l’utilizzo di pelle proveniente unicamente dall’ industria alimentare o da upcycling?

In futuro avete progetti di conversione in tal senso?

Ci teniamo a precisare, che l utilizzo di pelle vera nei nostri prodotti, è puramente derivante dalla filiera animale, c’è stato solo una piccolissima parentesi nella fase embrionale del progetto dove era presente l utilizzo di pelli esotiche.
Gia con le nuove collezioni stiamo sviluppando nuovi prototipi in materiali ecosostenibili o tessuti veri e propri non riconducibili a pellami. Ahimè non pensiamo di riuscire ad eliminare completamente l utilizzo di pelle vera, proprio per il tipo di qualità e design che vogliamo dare ai nostri acquirenti

@tubici_

Photography: @ _mariacoraci
Make-up and hair: @giuturrini
Model: @miaarmstrong2
Model: @alessiagattiiiii
Agency : @fabbrica.milano
Clothing: @adelbel_official
Press: @maximilianlinz